“It’s all about Freddie Roach”

Terza vittoria di Miguel Cotto Roach

Terza vittoria consecutiva per Miguel Cotto da quando si è unito al team di “Wild Card”, palestra di uno degli allenatori di pugilato più titolati di tutti i tempi, Freddie Roach.

Nella sua prima difesa del titolo WBC dei pesi medi, Miguel Cotto ha fermato al quarto round il suo avversario, l’australiano Daniel Geale, che non è riuscito a continuare.

Nel suo ultimo incontro a Brooklyn, New York, Cotto è sembrato inarrestabile affrontando un rivale che, nonostante fosse dato come sfavorito dai bookmakers, era un pugile di tutto rispetto. Daniel Geale era in precedenza stato, infatti, campione del mondo IBF dei pesi medi e aveva unificato la corona dei WBA battendo Felix Sturm nel 2012.

Cotto si è presentato al peso decisamente sotto il limite fissato per la categoria, riportando 5 libre meno del suo avversario che ha fermato la bilancia a 157 libre e mezzo.

Nel primo round dell’incontro Geale si è fatto trovare sorprendentemente agile e veloce nel gioco di gambe, cosa che ha per un attimo messo in difficoltà Miguel che non riusciva facilmente a chiudere le distanze.

Dal secondo round il portoricano ha immediatamente aumentato la pressione cercando di spingere l’avversario alle corde e connettando delle potenti combinazioni.

Se c’erano dubbi sul fatto che Cotto potesse conservare la sua conclamata potenza anche nei pesi medi, Miguel ha sgombrato il campo da ogni dubbio nella quarta ripresa dove è riuscito a connettere un impressionante gancio destro allo stomaco seguito da un gancio sinistro al mento mandando al tappeto l’australiano. L’impatto è devastante e, nonostante Geale riesca a reagire al conteggio, sembra non recuperare del tutto esponendosi alla mercé dei colpi del rivale.

Subito dopo Cotto costringe Geale alle corde e, dopo una complessa combinazione, lo colpisce ancora con una gancio destra alla tempia mandandolo a terra per la seconda volta nel giro di pochi secondi. Daniel Geale si alza ma decide di non continuare l’incontro.

Da quando il portoricano ha costruito una relazione costante con Freddie Roach sembra che Miguel Cotto sia rinato tornando ad essere quello che era 5 anni fa quando era considerato uno dei migliori pound for pound.

“Freddie è la cosa migliore che mi sia capitata nella mia carriera”, rivela il vincitore a fine incontro, “gli allenamenti che abbiamo fatto negli ultimi 3 mesi a Los Angeles mi fanno sentire come non lo sono mai stato.”

La vittoria di ieri notte rappresenta la terza vittoria consecutiva di Cotto da quando combatte sotto l’ala protettrice di Freddie Roach e tutte le vittorie sono arrivate prima del limite con devastanti knock down. La performance più notevole è stata il primo round dell’incontro con Segio Martinez – che aveva dominato la categoria dei pesi medi per 5 anni – in cui Cotto è riuscito a mandare l’avversario al tappeto per 3 volte.

Adesso sembra molto verosimile l’incontro con Canelo Alvarez ad Ottobre, incontro che è stato da molti anticipato come match dell’anno in spettacolarità.