Arturo Gatti vs Micky Ward I

Arturo Gatti vs Miky Ward I

Oggi vi proponiamo un incontro storico combattutto da due boxers considerati due veri gladiatori: Arturo Gatti vs Micky Ward I (vedi Arturo Gatti Biografia completa), tenutosi a Mohegan Sun Casino, Uncasville, Connecticut in USA il 18 Maggio 2002. Questo match è stato più tardi nominato come “fight of year” dalla rivista Ring Magazine nello stesso anno ed è considerato uno degli incontri più spettacolari della storia del pugilato.

Arturo Gatti era il pugile più spettacolare della sua generazione, un guarriero sul ring che ricordava per tecnica e per gesta pugili Italo-Americani degli anni 60, e una superstar fuori dal ring. La sua leggenda era già scritta quando decide di affrontare Micky Ward, pugile americano del massachusetts diventato di recente famoso per essere il protagonista del incontro dell’anno nel 2001. La notorietà di Gatti era già stabile e conclamata anche in Europa che si presentava sul ring per la prima volta con Ward decisamente come favorito. All’angolo opposto troverà un meno noto ma pericoloso Ward, con una mascella d’acciaio e superiore in peso.

L’incontro era stato ampiamente sponsorizzato, ma nessuno a bordo ring era preparato a quello che stava per accadere, incluso Emanuel Stward che a fine incontro lo definirà uno dei fight più spettacolari della storia.

Oltre che spettacolare, il match è stato di certo uno dei più selvaggi della storia della boxe moderna visto che entrambi i boxers riportarono numerosi traumi cranici alla fine dell’incontro. Nonostante ciò questo il match è stato il primo di una storica rivalità che ha portato i due atleti a sfidarsi tre volte nel giro di un anno. Infatti il giorno successivo all’incontro i due acconsentirono a un rematch immediatamente.

Nonostatnte la fama e la spettacolarità della trilogia, Ward decise di ritirarsi alla fine del terzo match con Gatti. Sembra che Ward abbia guadagnato più di 3 milioni di dollari per la trilogia completa, il quale è la più grande borsa che abbia mai guadagnato.

Da notare il round numero 9, considerato uno dei round più spettacolari del secolo nel quale entrambi i pugili hanno mandato a segno 110 pugni.