Ancora incerto il prossimo sfidante di David Haye

Ancora incerto il prossimo sfidante di David Haye

Dopo quasi 4 anni di ritiro, David Haye è tornato ad indossare i guantoni questo 16 Gennaio con una esemplare vittoria al primo round per KO tecnico. Adesso il pugile londinese sembra già pronto per un incontro per il titolo e cerca un avversario per il suo prossimo combattimento.

E’ quasi tutto pronto per il prossimo incontro di David Haye che ha già confermato che l’O2 Arena di Londra è già stata prenotata per il prossimo 21 di Maggio. Ancora da decidersi lo sfidante visto che la maggior parte dei più importanti pesi massimi sono occupati in altri combattimenti apparentemente molto più remunerativi.

Tyson Fury ha già negato la sua intenzione di voler incontrare David Haye a Maggio visto che è in preparazione del rematch contro Wladimir Klitschko cui data deve essere ancora fissa (vedi articolo completo).

Anthony Joshua invece ha già confermato il suo primo incontro Charles Martin per il titolo IBF reso vagante di recente dallo stesso Tyson Fury. Anthony, considerato una delle più grosse promesse dei pesi massimi, è medaglia d’oro ai giochi Olimpici di Londra ed attuale campione Britannico della categoria e sembra intenzionato a sfidare David Haye in caso di vittoria del titolo mondiale.

L’unico detentore di una corona mondiale attualmente disponibile è Deontary Wilder che al momento detiene il titolo WBC lasciato vacante da Vitali Klitschko dopo il suo ritiro. Non ci sono notizie rilevanti che facciano pensare ad un incontro tra i due, ma Wilder sembra un rivale fuori dalla portata di David Haye visto il suo stato di forma non ancora al massimo dopo 4 anni lontano dal ring.

Sembra invece molto più probabile che il prossimo sfidante di David Haye sia Dillian Whyte, pugile 27 di Brixton, che ha più volte dichiarato di voler sfidare il 3 volte campione del mondo connazionale. Dillian Whyte ha un ottimo record di sedici vittorie in 17 incontri, ma ha collezionato la sua prima sconfitta proprio pochi mesi fa contro Anthony Joshua in un incontro che è stato definito uno dei più spettacolari del 2015.