Adrian Broner incontra Shawn Porter

Adrian Broner incontra Shawn Porter

Il prossimo Sabato 20 Giugno Adrian Broner incontra Shawn Porter all’ MGM Grand Garden Arena in Las Vegas. Broner ha di recente incontrato il suo primo blocco per la strada della sua promettente carriera, il blocco è stato posto dalla prorrompente potenza di Marcos Maidana con il quale ha perso per decisione unanime nel dicembre 2013. Da allora è tornato alla ribalta registrando tre trionfi consecutivi, anche se contro rivali molto meno minacciosi.

Anche Porter, nel frattempo, ha subito recentemente la sua prima battuta d’arresto in carriera: una sconfitta decisione a maggioranza per mano dell’Inglese Kell Brook lo scorso agosto. Porter è tornato sul ring a marzo con KO al quinto round contro Erick Bone, un pugile conosciuto da pochi il quale era dato ampiamente come sfavorito.

Finora, Broner è stato il più celebre dei due combattenti di talento. Ha sviluppato la sua immagine come un cattivo del ring sul modello di Floyd Mayweather Jr, adottando un personaggio stravagante completo di un grosso bagaglio di discutibili buffonate fuori del ring. Sul ring, egli adotta una posizione difensiva simile a Mayweather, chiamata “shoulder roll”, anche se la versione di Broner si è rivelata non altrettanto efficace. Inoltre si è fatto conoscere come protagonista di una corta serie televisiva cui ha curato la regia, produzione ed interpreta se stessa.

Se Broner vuoi sostituire Mayweather quando “Money” deciderà di ritirarsi, ha ancora una lunga carriera da fare e numerosi miglioramenti da apportare. E ‘stato martellato da Maidana, il selvaggio argentino che lo lasciò due volte al tappeto e lo attaccò durante tutto il compattimento tanto da metterlo a disagio di fronte alle telecamere.

L’esperienza con Maidana fa pensare che Broner possa avere seri problemi con pugili che, come Porter, sono conosciuti come duri picchiatori ed assidui attaccanti. Basti pensare che Porter aveva demilito Paulie Malignaggi in soli quattro round mentre Broner era arrivato ad una vittoria per stretta slip-decision.

Inoltre Broner dovrà tenere un ritmo molto alto contro Porter e tirare una grossa quantità di pugni, cercando di non permettergli di attaccare molto di frequente per evitare di essere preso si sorpresa dalla sua potenza. Infatti, anche se non lo fa affatto spesso, Broner è efficace anche quando prende l’iniziativa offensiva, visto che è in grado di lanciare combinazioni complesse che includono jabs, dritti al corpo, ampi ganci, montanti e diritti al bersaglio alto.

Mentre l’aggressione di Porter, la sua capacità di incassare e la sua tendenza tirare una grossa quantità di pugni potrebbero giocare un brutto scherzo a Broner.

Tuttavia, Porter è generalmente considerato come un pugile più completo di Maidana, visto che è in grado sia di combattere sulla corta distanza o applicando pressione per costringere l’avversario alle corde. Porter è il tipico pugile che può esporre i difetti difensivi di Broner.

Nonostante i suoi tentativi di emulare Mayweather, la tendenza di Broner di legare per evitare danni invece potrebbe aumentare il pericolo di essere esposto ai montanti di Porter.

In definitiva sembra impropabile che Shawn Porter possa essere messo in difficoltà dalla velocità ed il talento di Adrien Broner, inoltre le sue ultime tre vittorie non hanno dimostrato che è pronto a prendere un posto di rilievo tra i migliori pugili del momento. Porter sarà una prova più dura di quanto lo era stato Maidana; “the problem” dovrà evitare la sua tendenza a iniziare lentamente, soprattutto perché Porter è un pugile che spinge fin dall’inizio.